Laboratori Nuovi Economia. Cantieri di futuro

fioraniLaboratori Nuovi Economia, un viaggio multidisciplinare adatto ad ogni formazione per la costruzione congiunta di proposte imprenditoriali che guardano a un futuro, già presente, di cui è responsabile Gloria Fiorani, professore aggregato di CSR (Corporate Social Responsibility) e rendicontazione sociale, presso l’Università Tor Vergata di Roma.

6 incontri rivolti a studenti universitari e della scuola secondaria di II grado per il percorso Prepararsi al futuro, organizzato con l’associazione della società civile Next-Nuova Economia per Tutti.

Un progetto strettamente collegato alle esigenze di sviluppo sostenibile del territori e di cittadinanza attiva, un’educazione professionale tra pari, supportati da professori accademici ed esperti del settore, in linea con gli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’ agenda Onu.

Iniziato tre anni fa, è cresciuto nel tempo, grazie alla dedizione dei promotori e all’entusiasmo; uno sguardo ai numeri: Edizione 2014-2015, 120 studenti, 21 progetti sostenibili; Edizione 2015-2016, 200 studenti35 Progetti sostenibili; Edizione 2016-17 110 studenti, 25 progetti sostenibili. L’Edizione 2017-18 parte il 10 Novembre 2017. Nuove idee (prodotti, servizi e modelli) che soddisfano bisogni sociali esistenti e latenti.

I Laboratori Nuova Economia accolgono in pieno la Terza missione degli Atenei, oltre la ricerca e la didattica: Innovazione sociale e sviluppo sostenibile mediante la valorizzazione della Didattica e della Ricerca; Trasferimento tecnologico verso PA e Imprese; Internazionalizzazione; Job placement. I risultati si materializzano in brevetti, spin off, start up a livello nazionale ed internazionale, come la costituenda start up cooperativa sociale Orto 2.0, cresciuta anche grazie alla partnership siglata con il progetto CoopUP

Una sfida per l’Università e lo sviluppo socio-economico e culturale del territorio in cui l’innovazione dei contenuti, i metodi di insegnamento/apprendimento, rappresentano un notevole motore di sviluppo per il territorio. Si tratta di progetti inoltre che mirano al potenziamento delle capacità trasversali dello studente (problem solving, flessibilità, apertura mentale, lavoro di squadra, capacità organizzative), così come la promozione di stili di vita sostenibili.

Partnership consolidate tra privato for profit-non profit (più esperienze, meno lezioni frontali), partecipazione a spin off accademici, un’immersione totale in cui educazione formale, informale e non formale si ri-uniscono per la preparazione di adulti consapevoli e competenti.

Formare le nuove generazioni per il migliore dei mondi possibili è una sfida fondamentale per il progresso e il benessere della società. Una creazione di valore condiviso, formato da un insieme di politiche e pratiche operative che favoriscono la competitività di un’azienda migliorando nello stesso tempo le condizioni economiche e sociali delle comunità in cui opera.

Formazione vs FormAzione

La prof.ssa Fiorani ri-lancia il ruolo della Formazione e della Ricerca (mission degli Atenei) come chiave di volta per la ri-presa economica e sociale, al tempo stesso per “cambiare volto” attraverso la Terza Missione. Aprire le porte dell’accademia, costruendo relazioni solide e produttive (nel senso più ampio del termine) con il tessuto imprenditoriale, civile, scolastico rafforza il ruolo formativo-professionale degli atenei.”Think globally, act locally“.

In accordo con la sostenibilità e l’approccio multidisciplinare è stato creato nel 2012, all’interno dell’ex Dipartimento di Studi Impresa Governo Filosofia (oggi Dipartimento di Management e Diritto), il Laboratorio COVISION. Sul modello delle Business School anglosassoni, tutte dotate di centri di ricerca ad hoc sui temi della sostenibilità, COVISION è una comunità professionale dall’approccio multi-stakeholder e multidisciplinare che ha lo scopo di sviluppare attività di ricerca, didattica, consulenza e divulgazione in materia di responsabilità e sostenibilità economica, sociale e ambientale. E in primavera partirà anche il Master di II Livello in Rendicontazione, Innovazione Sostenibilità – MARIS  con 7 borse di studio INPS a disposizione di figli e orfani di dipendenti/pensionati pubblici.

I “Laboratori Nuova Economia – Prepararsi al Futuro” rispondono ai bisogni espressi dagli studenti, portatori di una crescente “domanda di insegnamento” sui temi della responsabilità sociale e dello sviluppo sostenibile . I Laboratori hanno contribuito significativamente a rendere concreto e applicabile l’approccio proattivo impartito ai discenti durante il corso “CSR e rendicontazione sociale”.

Tale percorso di “FormAzione” (Formazione/Azione) si è infatti concretizzato in un modello di formazione accademica “bottom up”, in grado di sensibilizzare i giovani studenti a prestare attenzione alle esigenze e ai bisogni del proprio territorio e ad essere parte attiva del loro futuro, diventando i promotori del cambiamento, i portavoce di questa cultura innovativa, capaci di diffondere il loro entusiasmo e la loro visione alle altre generazioni. I Laboratori stimolano quindi la nascita di un fenomeno simile ai “Chapter” di Net Impact2 del Nord America.

Il futuro è adesso. Nuovi laboratori per studentiIl futuro è adesso: progettualità in progress

IL Cash Mob Etico 3 RiCompriamoci il Futuro del Gruppo EQUOMOB, evento realizzato il 21 Marzo 2105 a Tor Bella Monaca, ha visto la partecipazione di cittadini, studenti e docenti determinati a premiare, “votando col portafoglio”, i prodotti del commercio equosolidale di Altromercato e il primo supermercato ecosostenibile del Lazio, il Simply Market.

Insieme al video Mordi il pregiudizio del Gruppo TV6, a supporto della Locanda dei Girasoli, ristorante/pizzeria della Capitale che promuove il lavoro e l’integrazione di ragazzi diversamente abili, il progetto è stato premiato in occasione della II Edizione del Salone della CSR e Innovazione Sociale di Roma (il più importante evento in Italia dedicato all’evoluzione della responsabilità sociale d’impresa), e all’EXPO Milano 2015  hanno entusiasmato gli studenti e i docenti, innescando una reazione a catena di altre iniziative sostenibili. 

Tra le iniziative scaturite: Cash Mob Etico all’EXPO Milano 2015, presso il Supermercato del Futuro della COOP, il Risto mob- Apparecchiamo il futuro organizzato presso la Locanda dei Girasoli (il locale ha accolto 100 professori, ricercatori, dottorandi, amministrativi, studenti ed ex studenti hanno “votato con il portafoglio” premiando un imprenditore socialmente responsabile), la partecipazione alla Grande Sfida Fairtrade (campagna di acquisto di caffè equosolidale a supporto dei coltivatori nella loro lotta contro gli effetti del cambiamento climatico), il lancio di una campagna di Civic Crowdfunding a supporto del progetto Un Parco per Aurora un parco giochi inclusivo dedicato ad una bimba scomparsa prematuramente all’età di 6 mesi, che sarà inaugurato sabato 21 ottobre.

Gruppo 1299s, per la riqualificazione di una fabbrica abbandonata in mondo sostenibile; Gruppo RESTART, giovani e arte per la sostenibilità del patrimonio culturale romano. Una mappa di progetti che nascono da energie sostenibili.

Un’opportunità per i giovani ancora tra i banchi di scuola per iniziare una fertile contaminazione tra il mondo della formazione e quello del lavoro, non in antitesi ma in armonica collaborazione.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *