Capitano mio capitano. Vota il docente della tua vita

danilo-dolci

Danilo Dolci

C’è pure chi educa, senza nascondere/ l’assurdo ch’è nel mondo, aperto ad ogni /sviluppo ma cercando/d’essere franco all’altro come a sé/sognando gli altri come ora non sono/ciascuno cresce solo se sognato. (Danilo Dolci)

Tempo di scuola, tempo di trasferimenti, di cattedre ottenute, perdute, auspicate o dissolte. Tempo di precaria stabilizzazione e di stabilità precaria. Tuttavia esiste un tempo immutabile che attraversa generazioni e generazioni di individui che si innalza oltre ogni diversità socio-culturale; stiamo parlando di quell’insegnante che ha dato un senso alla nostra formazione; di quell’insegnante, le cui parole e azioni hanno contribuito a renderci quello che siamo e quello che saremo.

La cinematografia attingendo dalla letteratura e dalla vita, ci racconta dai suoi albori, storie indimenticabili di “capitani coraggiosi”. Ed è proprio a queste figure che si rivolge l’Italian Teacher prize, nato per individuare e valorizzare quegli insegnanti che rappresentano una fonte di ispirazione per i loro studenti e colleghi e che sono riusciti ad imprimere un cambiamento significativo all’interno del loro ambiente scolastico e della loro comunità.

Il premio è destinato a docenti attualmente in servizio presso le scuole di ogni ordine e grado. La procedura di candidatura rimarrà aperta fino al 18 ottobre 2016.

In caso di docenti per i quali è previsto un cambio di sede entro il 1 ottobre 2016, è possibile inserire la sede presso la quale si presta servizio al momento della nomination o della candidatura.

Un racconto collettivo che riunisce le esperienze più significative dei docenti in servizio ma che ci riportano ai nostri docenti del cuore, un tributo che possiamo rivolgergli aldilà del premio.

Il primo degli insegnanti scelti fra i finalisti si aggiudicherà un premo di 50.000 euro,  e gli altri quattro finalisti riceveranno 30.000 euro ciascuno.

Il premio in denaro verrà assegnato alle scuole dei docenti vincitori per la realizzazione di attività e progetti promossi e coordinati dagli insegnanti premiati.

Il vincitore del Premio Nazionale Insegnanti sarà valutato dal comitato del Global Teacher Prize al fine del possibile inserimento fra i 50 finalisti mondiali.

La partecipazione al primo italiano non è vincolante per la partecipazione all’edizione mondiale. docenti italiani potranno comunque partecipare all’edizione mondiale, anche se non hanno aderito al Premio Nazionale.

Che sia docente o si conosca un docente meritevole da raccontare e segnalare, l’invito è aperto a tutti coloro che desiderino dare il proprio contributo per il  premio italiano e lasciare una traccia educativa e culturale della docenza in tutta la sua ampiezza e profondità di senso.

In massimo 500 caratteri si ha la possibilità di narrare le motivazioni  della “nomination”. Un esercizio di prosa breve per contrassegnare chi fa la differenza. C’ è tempo fino al 18 ottobre 2016.

Il premio è stato presentato a luglio scorso dal Miur e realizzato in collaborazione con il Global Teacher Prize.

Il Global Teacher Prize sarà assegnato a Gennaio 2017 e l’annuncio pubblico sarà dato durante il Global Education and Skills Forum a Dubai nel marzo 2017.  Al premio potranno partecipare anche insegnanti “part time” e di corsi online.

Attimi fuggenti che rimangano con noi per il resto della nostra vita.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *