BEYOND BORDERS. Tunisi espone l’italianità

BEYOND BORDERS. Transnational Italy/OLTRE I CONFINI è il titolo dell’ esposizione incentrata sulla cultura italiana che si terrà presso l’Istituto Italiano di Tunisi dal 7 dicembre 2017 al 21 febbraio 2018.
Mostra itinerante, Beyond Border espone i risultati della ricerca interdisciplinare e multiprospettica condotta dal gruppo TML (Transnationalizing Modern Languages. Mobility, Identity and Translation in Modern Italian Cultures), che nell’arco di 3 anni ha studiato le forme che hanno definito lo sviluppo della lingua e cultura italiana a contatto con le altre lingue e culture del mondo.

La ricerca

Seguendo la mobilità italiana, i ricercatori hanno studiato i casi esemplari e rappresentativi: le comunità italiane presenti nel Regno Unito, Usa, America Latina, Australia, Africa. Usando come oggetto primario d’indagine l’Italia dal momento della sua nascita come Stato nazione, i ricercatori hanno indagato i suoi modelli d’immigrazione ed emigrazione e la conseguente declinazione culturale espressa nella vita quotidiana degli individui all’interno delle comunità mobili e migranti.

Frutto della ricerca, come apprendiamo dal sito roots e ruotes, sono anche le pubblicazioni e i progetti didattici: workshop di scrittura e teatro, “per sviluppare una comprensione creativa” dell’attuale mondo multiculturale.

L’ obiettivo finale del gruppo TML, consiste “nel proporre un processo di rielaborazione della cornice disciplinare delle Lingue Moderne” che dovrebbe “essere vista come una norma d’indagine specialistica” sul modo in cui i “linguaggi e le culture operano e interagiscono lungo diversi assi di connessione, che cambiano secondo le condizioni storiche, geografiche, economiche, politiche o culturali”.

La mostra itinerante

Tornando alla mostra itinerante, Beyond Border, curata dall’antropologa Giulia Grechi e la storica dell’arte contemporanea Viviana Gravano, entrambe della Routes Agency, permette di leggere i risultati della ricerca anche attraverso le installazioni multimediali, l’ambiente espositivo e il lavoro fotografico Italy is out, realizzato da Mario Badagliacca.

La mostra è partita dal British Institute di Roma nell’ottobre 2016. Ripercorrendo alcuni degli itinerari dei ricercatori del gruppo TML è proseguita per Londra, New York, Melbourne e Addis Abeba.

A Tunisi la mostra sarà parallela a iniziative didattiche progettate dalla ricercatrice Barbara Spadaro, tese a indagare il contesto multilingue e multiculturale tunisino, partendo dalla presenza della lingua e cultura italiana. Gli studenti dei 2 laboratori pedagogici, organizzati presso l’Università della Manouba e Cosbe Onlus, guidati da Routes Agency e Mario Badagliacca, produrranno una nuova serie d’installazioni multimediali che saranno esposte nell’ambito di BEYOND BORDERS il 21 febbraio 2018, ultimo giorno della mostra.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *