Premio Petroselli. Riqualificazione urbana per città sostenibili

Petroselli

foto da tusciaweb.it

La Regione Lazio, con la collaborazione di LazioDisu, ATER Roma ,Comune di Viterbo ed il supporto della famiglia di Luigi Petroselli, ha indetto il Premio Petroselli con l’intenzione di rammentare uno dei sindaci più amati della Capitale.

L’iniziativa vuole ridare forma all’idea di città propria di Petrosellli, quindi i giovani studenti sono chiamati a confrontarsi su tematiche legate alla riqualificazione urbana, tema di innegabile e urgente attualità.
A 35 anni dalla sua scomparsa dunque, un concorso per affrontare la difficile situazione di Roma, città sempre più aperta al degrado e all’incuria, tanto dei cittadini quanto dell’amministrazione pubblica.

La rigenerazione, morale e ambientale su cui dovranno concentrarsi i partecipanti al bando riguarda spazi pubblici situati a Roma e a Viterbo, citta natale di Petroselli. Nello specifico si tratta del Parco Anna Bracci a Roma e  il comprensorio C5 di Santa Barbara a Viterbo. Il Comprensorio C5, situato sulla via Teverina, si trova nella zona periferica est di Viterbo: l’insediamento insiste su un’area ereditata dai paesaggi degli orti, delle aree agricole e nasce con l’obiettivo di contrastare la speculazione e l’abusivismo.

L’obiettivo è la riqualificazione di almeno uno degli spazi verdi, tra quelli individuati, finalizzata al maggiore utilizzo ai fini sociali ed ad un potenziamento della vivibilità quotidiana della zona.

Chi può partecipare

Il concorso è aperto a tutti gli studenti iscritti ad un corso di laurea triennale, laurea specialistica, laurea specialistica a ciclo unico e magistrale, ad un dottorato di ricerca, ad una scuola di specializzazione presso università statali, università non statali, Istituti universitari, Istituti di alta cultura artistica musicale e coreutica, con sede legale nella Regione Lazio.

I progetti possono essere proposti da singoli o da gruppi di lavoro e ricerca formati magari per l’occasione. L’importante è fornire una descrizione dettagliata dell’area prescelta, considerando anche come vengono oggi utilizzati quegli spazi dagli abitanti. L’intervento pertanto dovrà essere studiato in virtù di nuove possibilità dialogiche con i cittadini. Riqualificare i quartieri per una nuova integrazione fra cittadini e ambiente urbano.

Un’integrazione fra spazio e la comunità di cittadini, un’esigenza dei tempi che richiede un’autentica rigenerazione urbana.

Per ciò che concerne i premi sono a disposizione  tremila euro per il primo classificato, duemila euro per il secondo e mille euro per il terzo.

Verranno poi assegnati dei rimborsi pari a cinquecento euro per i progetti meritevoli di attenzione.
Le proposte andranno presentate entro le ore 12.00 del 1 settembre 2017 a mezzo posta\corriere o consegnata a mano all’indirizzo: LAZIODISU – Via Cesare De Lollis 24/b – 00185 Roma – Ufficio Protocollo Centrale.

Maggiori informazioni e bando su Laziodisu.it.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *