Mi rasna – Io sono un etrusco e lo scopro giocando

Mi Rasna – Io sono un etrusco, il primo videogioco storico sugli Etruschi, è stato presentato a Perugia il 4 luglio 2018, presso il Museo Archeologico Nazionale dell’Umbria.

Scaricabile da Google Play (già disponibile), il videogame è stato creato da Maurizio Amoroso, programmatore informatico con la passione per la storia, già autore di giochi sul Medioevo, le Repubbliche marinare e la Via Francigena.

Con scopo ludico- didattico (avvicinare i giovani alla storia del popolo etrusco) il gioco consiste nel rivestire i panni di un magistrato locale, il quale, come responsabile del benessere della città, dovrà prendere decisioni e compiere una serie di azioni legate ai vari aspetti della vita di una comunità etrusca, quindi nel campo dell’economia, agricoltura, allevamento, edilizia, estrazione delle risorse e dei manufatti locali.

Un gioco di strategia gestionale, dunque, che si svolge nel paesaggio, ricreato in 2 D, che si estende tra la Toscana, l’Umbria e il Lazio settentrionale, con la ricostruzione della dodecapoli (l’insieme delle 12 città-Stato che costituirono l’Etruria) nello stile – grafico – delle necropoli di Cerveteri.

Il giocatore-magistrato si muoverà nella propria città e dovrà farla prosperare; necessiterà, dunque di denaro, di monete d’argento che si otterrà, risolvendo mini giochi, sempre a tema storico, o se è pigro, potrà acquistarle con transazioni in app. Il videogame si sviluppa in 5 livelli corrispondenti alle 5 epoche che scandiscono la civiltà etrusca (villanoviana, orientalizzante, arcaica, classica, ellenistica): dalla sua nascita alla conquista romana.

La fedele ricostruzione storica di ogni fase storica riprodotta dal videogame si deve al gruppo di esperti  – coordinati dall’archeologa Francesca Pontani – e alle direzioni dei musei e parchi archeologici   che hanno collaborato con la casa di produzione del gioco, la Entertainment Game Apps, Ltd, della quale Maurizio Amoroso è amministratore delegato.

Mi Rasna, come i precedenti videogame storici (Prosperity – Italy 1434, Mercantia- Italy 1252 e Sigerico, il viaggio) si può scaricare gratuitamente ed è privo di pubblicità: parte dei proventi derivanti dall’acquisto per procedere più velocemente e/o facilmente nel gioco sarà devoluta ai poli museali per  finanziare gli scavi archeologici e restauri di reperti etruschi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *