Dalla Norvegia alla Sardegna, seguendo il meridiano delle fiabe

Quando pronunci la parola meridiano, ti viene in mente Greenwich, il piccolo e verde isolotto lungo le rive del Tamigi e la geografia, poiché materia scolastica, rimbomba nel cervello, quasi a ricordati interrogazioni che affrontavi non proprio con entusiasmo. Ripensi a quell’immaginario arco che congiunge il Polo Nord al Polo Sud, ossia quella linea che unisce i due punti per i quali passa l’asse di rotazione terrestre e forma un cerchio; o il sole che attraversa un meridiano a metà del periodo di tempo che va dall’alba al tramonto.

Tra gli infiniti meridiani che l’asse terreste incontra, oggi però parliamo di un altro, quello che parte dalla Norvegia e raggiunge la Sardegna attraverso 09° -25” di longitudine Est, che è stato chiamato Il meridiano delle Fiabe.  In effetti, è un viaggio che attraverso pannelli illustrati esposti in bella mostra nelle sale del comune di Sestri Levante, la cittadina ove nascono ogni anno più di mille fiabe nuove e dove verrà reso visibile il percorso  tracciato dalla fantasia degli autori che vola in Europa da cento e più anni.  Chi non si rinnova è perduto, e così nell’ambito del 51° concorso e Festival del Premio Andersen, l’Associazione Culturale il “Sestante”, in collaborazione con il “Sentiero di Benjamin” e il “Leudo” hanno aggiunto a tutte le altre manifestazione questa splendida iniziativa.

Il viaggio parte con le sue storie immaginarie, come la fiaba norvegese Il macinino Magico, tutte quelle di Hans Cristian Andersen, la favola amburghese La gallinella e il gatto, Il gatto OscarI musicanti di Brema, quelle dei fratelli Grimm, BambiHeidi, le fiabe avventurose di Leonardo da Vinci, Gianni Rodari, la storia di Capitan Casella di Noenza, le novelle di Grazia Deledda e, alla fine, si arriverà alle mitiche fantasie che si ascoltano a Torre delle Stelle, in provincia di Cagliari ove le strade hanno nomi di stelle e costellazioni.  Che viaggio, ragazzi! A partire dal 24 maggio fino al 10 giugno 2018, il treno della fantasia farà mille soste e al rientro a casa … poveri genitori, altrettante saranno le domande e i perché cui sarete sottoposti dai vostri figli!

La mostra inoltre sarà completata da plastici che riproducono la vecchia e nuova stazione ferroviaria, la Torre Marconi; sarà ricostruito il viaggio chiamato “Carlo Magno” che univa Sestri Levante a Dortmund , oltre alla rivisitazione di una navigazione a bordo di un leudo, antichissima imbarcazione, che dal porto di Tabarca (colonia genovese in Tunisia) giungeva fino al porto della baia delle favole.

Ritornando al concorso Festival Andersen, sottolineiamo che quest’anno il tema della manifestazione scorrerà tra il passato ed il futuro. Vi saranno concerti di musica classica, lo spettacolo Sas Solo Show, teatro di strada, circo e parkour (nella foto a lato), disciplina a cavallo tra sport e spettacolo.  Di Conforti e Piana si potrà assistere alla rappresentazione Happines, come stare nello spazio tempo e altro spettacolo sarà Contemporaneamente anche d’estate di Dendi e Catalano.

Mediterraneo con la sua promozione Sviluppo Turistico ha aggiunto qualcosa di nuovo che va ad arricchire le offerte sempre più apprezzate dai cittadini e dai turisti.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.