Berlino. Arriva Monument, l’installazione artistica del siriano Manaf Halbouni che invita al dialogo

Monument, l’installazione dell’artista siriano Manaf Halbouni, è giunta a Berlino il 10 novembre 2017. Proviene dalla città tedesca di Dresta, capitale della Sassonia,  sede del movimento xenofobo anti-islam Pegida, dove Monument esposta dal febbraio scorso, è stata aspramente criticata e contestata.

Monument si compone di 3 autobus collecati in posizione verticale,  che ripropongono simbolicamente una barricata utilizzata ad Aleppo durante la difesa dei civili dai cecchini, nel corso della guerra siriana del 2011. Nell’intenzioni di   Manaf Halbouni, la sua opera  Monument tenta di stabilire un legame tra la situazione del suo popolo e l’Europa: le sofferenze e le perdite del conflitto siriano dal 2011 e, al tempo stesso, la speranza della ricostruzione e della pace.

A Dresta l’opera era stata installata davanti alla Frauenkirche, la chiesa simbolo dei bombardamenti durante la seconda guerra mondiale; a Berlino Monument è stata installata davanti all’emblematica Porta di Brandeburgo.

Manaf Halbouni si augura che la sua installazione sia spunto per  il diaologo interculturale: afferma, infatti, “Se continuiamo a parlare gli uni contro gli altri non andiamo da nessuna parte. Mentre se dialoghiamo, insieme, arriveremo ad una soluzione”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *