As Film Festival con e sul mondo autistico. Ragionevolmente differenti

immagine-del-cinema-autismoAs Film Festival (AsFF) è la prima rassegna cinematografica internazionale realizzato con la collaborazione di persone autistiche e con sindrome di Asperger.

Nato 4 anni fa, con l’obiettivo di usare il mezzo cinematografico per raccontare da chi veramente lo conosce il mondo autistico e, al tempo stesso, per abbattere gli stereotipi e i preconcetti che, a volte, i normodotati coltivano nei confronti della neuro diversità, anche a causa d’informazioni devianti.

Da allora, grazie a una costante attività, l’As Film Festival ha conquistato l’attendibilità e il riconoscimento presso le istituzioni e ha costruito una rete nazionale e internazionale tra soggetti analoghi, che affrontano e trattano l’autismo attraverso la cultura.

L’AsFF è frutto di un più vasto programma avviato dal 2008 dall’Associazione Not Equal, quando, con la collaborazione del Gruppo Asperger viene creato il “Cineclub dei ragazzi” “un luogo protetto” come ci riferisce il sito apposito “per favorire l’incontro tra ragazzi che si riconoscono nella condizione autistica” e per promuovere il loro inserimento sociale.

Il Cineclub dei ragazzi e il Festival

il-cineclub-dei-ragazziIl Cineclub sorge a Roma, presso la sede del “Circolo Cinematografico Zero in Condotta”. Svolge le proprie attività nel sabato pomeriggio, ogni 15 giorni. I partecipanti, quasi tutti autistici ad alto funzionamento, che vanno dai 15 ai 40 anni, a turno si occupano dell’accoglienza, del tesseramento dei nuovi arrivati e dell’allestimento di un piccolo aperitivo.

Si assiste alla proiezione del film cui segue un dibattito dove tutti possono discutere e approfondire i temi salienti della pellicola proiettata. Il pomeriggio termina alle 19,00, ma come scrivono gli organizzatori sul sito, “se i ragazzi hanno ancora voglia di stare in compagnia”, viene organizzata un’uscita di gruppo per continuare a stare insieme in una pizzeria.

Gli stessi ragazzi che collaborano nell’organizzazione del festival, frutto di un lavoro collettivo dove ognuno s’impegna per ciò che può fare, selezionando i film, contattando gli autori, scrivendo le recensioni, traducendo testi, montando i video, rivedendo i sottotitoli.

Il Festival è formattato nella forma tradizionale: la competizione dei film, la divisione in 3 sezioni riservate rispettivamente alle produzioni straniere, agli autori italiani e al cinema di animazione, con le relative giurie, gli incontri con gli ospiti e i premi.

La sezione fuori concorso “Ragionevolmente differenti” si occupa esclusivamente di film che affrontano la condizione autistica. Collaterali i segmenti “l’AsFF Labs“: come usare l’arte, la cultura e la tecnologia per promuovere l’inclusione sociale delle persone neuro-diverse e Incontri e Letture, nel corso del quale i professionisti del cinema si raccontano al pubblico e sono intervistati dagli stessi ragazzi.

Le novità dell’AsFF 2016

logo-esplicativo-dell-as-film-festivalL’edizione di quest’anno si svolgerà dal 10 al 11 dicembre al MAXXI di Roma. Vedrà la proiezione di circa 70 film, selezionati dagli stessi ragazzi, provenienti da tutto il mondo, che affrontano oltre all’autismo, le difficili tematiche attuali, dall’immigrazione al terrorismo, con un’attenzione particolare nei confronti dei bambini e adolescenti che vivono in ambienti disagiati e difficili.

Importanti le novità di questa edizione 2016. Dai 7 poster del Festival scelti tra gli oltre 250 opere provenienti dalle scuole di tutto il territorio nazionale coinvolte nel progetto, al sostegno della Regione Lazio che permetterà al Festival di avviare un tour per la regione per tutto l’anno 2017. Mentre grazie al sostegno proveniente dall’8X1000 della Chiesa Valdese, da Aprile 2017, gli organizzatori potranno replicare il Festival in varie città italiane.

Rinnovata, anche per l’imminente edizione, la media partnership, con Repubblica.it, Fred, Cinecittà News e Diari di Cineclub e con la RAI e i suoi canali monotematici, collaborazione che implica parlare di cinema e diffondere un’informazione corretta sull’autismo e sulla sindrome di Asperger.

Parteciperanno al Festival fra gli altri gli attori, Vinicio Marchioni, Pino Calabresi e Milena Mancini.

L’As Film Festival è diretto da Giuseppe Cacace; hanno contribuito alla sua realizzazione i partners della prima ora: l’Agenzia Nazionale per i Giovani (ANG), grazie alla quale il progetto è stato inserito tra le buone prassi europee, il Public Engagement della Fondazione MAXXI, la Federazione Italiana Circoli del Cinema (FICC), la rivista Confronti e il Gruppo Asperger Lazio.

La FICC da quest’anno assegnerà il premio al miglior corto internazionale, mentre alla rivista Confronti spetterà l’assegnazione del premio omonimo Cinema come rappresentazione del sociale, la cui giuria sarà composta della redazione della rivista presieduta dal regista Giuliano Montaldo.

Per saperne di più As Film Festival

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *