Mapping Basilicata. Facciamo rete e conquistiamo il mondo

Mapping Basilicata è la piattaforma che dal 2015 riunisce gli imprenditori lucani, frutto della Regione Basilicata e finanziato in gran parte dai fondi europei.

Attraverso Mapping Basilicata le imprese che da sole non sarebbero riuscite ad affrontare il mercato globale – perché di piccole dimensioni – riunendosi in rete sono riuscite ad acquistare visibilità e a ottenere migliaia di contatti commerciali internazionali.

Il costo complessivo del progetto è stato di circa 800mila euro: di questi 630mila provengono dal Programma del Fondo europeo per lo sviluppo regionale, mentre il resto è stato finanziato dalla Regione, attraverso Sviluppo Basilicata, la sua società finanziaria che si occupa dello sviluppo del tessuto imprenditoriale del territorio attraverso l’attuazione dei programmi regionali, nazionali e comunitari.

Per far conoscere al mercato globale i prodotti della Basilicata e posizionarli nell’ambito del Mady in Italy, – aumentandone il valore –  il progetto si è articolato attraverso i seguenti 3 concetti cardine:

tipicità del territorio: che significa caratterizzarsi per la qualità dei prodotti locali;
artigianalità, espressa attraverso i 3 settori chiave del territorio: manifatturieri agro-alimentari, del mobile e dell’abbigliamento (nello specifico lingerie);
geograficità, intesa come sviluppo della potenzialità del sistema Basilicata

Dunque parliamo di territorialità, qualità e localizzazione delle aziende appartenenti ai distretti più importanti del territorio, le quali attraverso il progetto sono riuscite a unire la creatività e l’innovazione, peculiarità delle ultime generazioni imprenditoriali (con designer di fama internazionale) alla tradizione degli artigiani e alla ricchezza dei prodotti.

I Paesi cui si è rivolta Mapping Basilicata con azioni di promozione mirate (eventi e partecipazione ai workshop e alle fiere principali nel mondo) sono stati, in prima battuta, Regno Unito, Stati Uniti, Russia, Germania, e i Paesi del Golfo.

Il successo dell’iniziativa è dovuto anche alla collaborazione con le Camere di Commercio italiane all’estero.

 

 

Fotografie dall’alto verso il basso: 1)Berlino, Fine-Food_Fruit-Logistic; 2) New York, evento del 2016

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.