Reddito di cittadinanza. I detenuti di Poggioreale dicono la loro e vincono

E’ stata la squadra dei detenuti di Poggioreale a vincere la sfida #GuerradiParole 2018, contro gli studenti dell’Università Federico II, il 4 maggio 2018 a Napoli.

Giunta alla sua 3° edizione, la gara di retorica propone un tema intorno al quale gli sfidanti devono esprimere e difendere la propria opinione senza cadere nei tranelli dell’irruenza verbale. L’argomento 2018 è stato il reddito di cittadinanza.

L’incontro – sfida è avvenuto presso il carcere di Poggioreale il 4 maggio2018.

“È stata un’esperienza bella e importante – ha commentato il detenuto Stefano, un componente della squadra vincente – mi ha fatto sviluppare il senso di responsabilità. In carcere, poi, è fondamentale non stare lì a oziare, bisogna darsi da fare. Imparare cose nuove. È importante per sopravvivere”.

Gli fa eco Annagioia, studentessa, la quale ha deciso di partecipare alla gara “per dare voce a chi non ce l’ha” che sintetizza la gara come “un vero e proprio scontro tra educazione e rieducazione”.

Un concetto che riprende Mauro Caruccio, amministratore delegato della Toyota Italia supporter di #Guerradi parole, “per il quale il confronto con persone opposte, diverse tra loro, che alla fine, insieme, creano valore” può cambiare, pacificamente, il modo di stare insieme.

Un’iniziativa importante, dunque, per entrambi le categorie in gara, come spiega Flavia Trupia, presidente di PerLaRe – Associazione per la retorica, organizzatrice della manifestazione. L’uso dell’eloquenza, rimarca la presidente, serve agli studenti “chiamati a sostenere esami, presentare la tesi e, quindi, sostenere colloqui di lavoro. Mentre per i detenuti sarà essenziale “per ricostruire la loro vita, imparare a cogliere nuove opportunità, sostenendo le proprie ragioni solo con lo strumento pacifico della parola”.

Le 2 squadre, i cui componenti sono stati scelti non per predisposizione naturale ma sulla base delle proprie motivazioni, e preparati (separatamente) alla gara frequentando un mini corso di 4 lezioni di tecnica del teatro, durante le quali imparano la costruzione sintetica di un discorso, l’esposizione delle argomentazioni, la gestione del corpo e della voce.

Le precedenti edizioni di #Guerradi parole (2016 e 2017) si sono svolte a Roma e hanno visto lo scontro retorico svolgersi tra gli studenti dell’Università di Tor Vergata e i detenuti del carcere Regina Coeli .

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.