NoEUFortaleza. Dopo Barcellona tutta la Spagna scende in piazza per i rifugiati

Logo no EuFortaleza

Dopo Barcellona   è stata la volta di Madrid e di oltre 30 città spagnole. Il 26 febbraio 2017 nella capitale spagnola circa 500mila persone al grido di “No all’Europa Fortezza” – “No a la Europa Fortaleza. Queremos acogir” hanno manifestato davanti al ministero degli Esteri in supporto dei migranti e per chiedere una nuova politica di asilo, “perchè la vita dei rifugiati è una priorità”.

I manifestanti hanno chiesto fra l’altro che la Spagna si apra ai rifugiati, che accolga i rifugiati e migranti “bloccati” in Italia, Grecia e alle porte d’Europa,   superando l’accordo tra l’Unione Europea e la Tuchia sul controllo dei flussi immigratori.

Foto GuadalajaraLa protesta “No a la Europa Fortaleza” è stata organizzata da 70 organizzazioni sociali. Oltre a Madrid, si è svolta in oltre 30 città spagnole, fra queste: Alicante, Córdoba, Sevilla, Ceuta, Donosti, Ávila, Oviedo, Fuerteventura, Pamplona, Valencia, Salamanca,  Zaragoza e Guadalajara.

Estrella Galán   Segretaria generale della Commissione spagnola dell’Aiuto al Rifugiato, ha ricordato che la “Spagna si è impegnata a ricevere 17.300 persone, ma che al momento ne sono arrivarti solo 1.140 rifugiati”.

Fotografie: dall’alto, motto della manifestazione e un momento della protesta a Guadalajara 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *