Nasce il Modello Milano per un’integrazione più equa e sicura

Protoccollo accoglienza MigrantiComuni lombardi che vogliono accogliere i migranti richiedenti asilo. Per questo il 18 maggio 2017, a Milano, il sindaco del capoluogo lombardo Giuseppe Sala insieme a 76 sindaci dell’area metropolitana, hanno sottoscritto con il ministro degli Interni Marco Minniti e il prefetto Luciana Lamorgese, il Protocollo d’intesa tra Stato ed enti locali.

L’adesione al Protocollo impegna i 76 sindaci ad accogliere complessivamente 5065 profughi: 500 in più rispetto al numero stabilito prima del Protocollo .

Il Documento, detto anche “Protocollo Minniti” e, da oggi “Modello Milano” prevede l’accoglienza di 3 profughi ogni 1000 abitanti. I Comuni che vi aderiscono ospiteranno a tempo determinato i richiedenti asilo in strutture, adeguate all’accoglienza, nei loro territori, con il supporto economico della convenzione statale. I centri di accoglienza saranno gestiti dalle associazioni.  Alla prefettura il compito di stazione appaltante e di coordinamento e monitoraggio delle varie realtà che si formeranno nei Comuni aderenti.

Sindaci che firmano il protocollo immigrantiLa decisione del Viminale nasce dalla volontà di favorire l’integrazione creando piccoli gruppi di migranti sul territorio nazionale e superare i grandi centri di accoglienza,  i quali, per usare le parole dello stesso Minniti “difficilmente possono coniugarsi con politiche forti d’integrazione”.
Il ministro dell’Interno ha affermato che la sua idea di sicurezza per l’Italia è quella di “una grande alleanza fra lo Stato e i poteri locali […]”, un’alleanza “strategica per una moderna idea di sicurezza che non può essere gestita” solo dallo Stato.  Quest’ultimo, secondo Marco Minniti, può “dare indicazioni, ma il territorio lo conoscono molto meglio i sindaci” e in una democrazia conta “moltissimo” l’uguaglianza dei diritti: è necessario tenere in considerazione i diritti di essere accolto e i diritti “di chi accoglie”.

 Il Protocollo rimane aperto a tutti i sindaci del territorio nazionale che vorranno sottoscriverlo.  Secondo l’agenzia di stampa Ansa il prefetto Lamorgese  ha dichiarato che sono più di 80 i sindaci, dell’hinterland milanese, che hanno già espresso la loro disponibilità.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *