Italia. C’è voglia d’Europa

italia-ce-voglia-di-europaGli italiani credono e amano l’Unione Europea percepita come foriera di vantaggi e non di svantaggi. Questo è il risultato della consultazione on line Lo Stato e le prospettive dell’Unione Europea promossa dalla Camera dei Deputati on line.

La consultazione popolare, iniziata a febbraio e terminata ad agosto 2016, è costituita da un questionario di sette domande al quale hanno risposto oltre 10mila persone.

L’83,2% dei partecipanti al questionario afferma che la cittadinanza europea vada rafforzata, anche aumentando l’integrazione tra le politiche degli Stati Membri. Un dato che si allinea a fianco dei punti individuati come i maggiori vantaggi che contraddistinguono l’Unione che sono la pace, la libertà di circolazione delle persone e l’ERASMUS, ossia la possibilità per gli studenti di completare la propria formazione nei Paesi membri.

I punti critici indicati, nei confronti  dei quali i partecipanti non contestano ma richiedono maggior impegno da parte delle istituzioni europee, quindi ragionando nell’ottica dell’unione e di una migliore interazione, sono i flussi migratori, verso i quali il 63% richiede una politica più incisiva da parte dell’Europa, così come la richiede per la competitività e la crescita economica e la lotta alla povertà. La maggioranza, inoltre, sollecita l’introduzione in tutta l’area europea del reddito minimo di cittadinanza.

Solo per il 10% dei partecipanti sarebbe necessaria una riduzione dell’intervento delle Istituzioni Europee, nell’operato della politica nazionale.

Gli oltre 10mila che hanno risposto ai quesiti del questionario, costituiscono un record di partecipazione fra le consultazioni proposte dalle istituzioni italiane e, testimonia a dispetto dei denigratori dell’Unione, che in Italia c’è fiducia e voglia d’Europa.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.