Bogotá per i diritti LGBTI

Poiché io non voglio essere un’eco da chissà dove rubata/ un grido in qualche luogo ascoltato, ripetuto riso, anonima fronte trovata in un pellegrinaggio passato/ Voglio essere me stesso e darmi io il nome! (Tadeusz Peiper)

La Colombia rappresenta un significativo avamposto per i diritti civili, così come appare dalle azioni proposte dal comune della sua capitale, Bogotá.

La SDMujer (Secreteria Distrital de la Mujer) è un organismo autonomo  nato a Bogotà nel 2012,  grazie al Concejo de Bogotà D. C (Comune di Bogotà),  che pone al centro del suo operato la donna, il valore dei suoi diritti sociali e politici, lo sviluppo delle sue capacità e opportunità a livello locale.

Tra le sue recenti attività, distacca  l’evento organizzato il 14 dicembre 2015 per favorire il riconoscimento della lotta delle donne trans gender.

Sul sito ufficiale di “Bogotà Humana”(un modo suggestivo per definire il comune boliviano) leggiamo di come la SDMujer consideri fondamentale l’incontro, il confronto, lo scambio di esperienze e, quindi, il lavoro condiviso, tra le donne e le donne trans gender.

Da un lato le donne che continuano a conquistare di “TRANScendere” le angustie umane, sociali e civili del proprio genere, con la lotta contro le violenze subite, i pregiudizi e gli stereotipi di cui sono state vittime e che limitavano la loro capacità e opportunità.

Dall’altro le donne trasgender che trovano nella SDMujer lo spazio adeguato per ricevere la visibilità dovuta, per rilevare le loro esperienze di lotta e resistenza, cosi come le loro necessità, richieste e interessi. Un supporto sostanziale per portare  avanti e rinvigorire il loro diritto di cittadinanza individuale e collettiva.

Impegno di Bogotá Humana

In un’ottica di inclusione sociale, la SDMujer ha dato vita a una serie di processi che possano garantire i diritti delle donne trasgender in ogni ambito della vita sociale. Tra le iniziative intraprese troviamo:

1. Rafforzamento delle competenze imprenditoriali e civiche durante il Convenio 456 del 256. Un gruppo di 63 donne imprenditrici di Bogotà hanno collaborato nella definizione delle suddette competenze. L’incontro e confronto tra la Corporación Mundial de la Mujer (associazione non profit a favore della micro impresa) e la Secreteria Distrital de la Mujer, ha sviluppato sette posti di lavoro per le donne trans gender;

2. Rafforzamento di organizzazioni sociali di donne urbane celebrato dal Convegno di associazione n. 369 del 2014, frutto della collaborazione tra Corporación Centro de Apoyo Popular- Centrap y la Secretaria Distrital de la Mujer che ha favorito cinque organizzazioni che lavorano con donne trans gender;

3. Formazione audiovisiva a 18 donne trans gender della località di Los Martire, attraverso il convegno inter-amministrativo 348 del 2015, realizzato tra la SDMujer e  l’Instituto Districal de Las Arte – IDARTES;

4. Destinazione di due spazi chiamati Casas de Todas, situati nelle località Mártires y Tunjuelito, per promuovere l’incontro e l’attenzione per e tra le donne trans gender;

5. Vincolo lavorativo per quattordici donne trans gender per svolgere varie attività nell’ambito della Direzione dei Diritti e Disegno della Politiche nella promozione dei diritti e due nella gestione delle partecipazioni Con contratto di prestazione e servizio vede impegnata una professionista specializzata, e infine due collaboratrici sono state assunte dalla stessa SDMujer;

6. Nel corso della convocazione della SDMujer del mese di luglio 2015, è stato deciso di assegnare un punteggio aggiuntivo a tutte le persone che s’identificano nell’ambito dei settori LGBTI.

Da considerare che la politica pubblica LGBTI di Bogotà è molto attiva e ha come obiettivo quello di garantire il pieno esercizio dei loro diritti, come parte della produzione, gestione sociale e benessere collettivo della città.

Per LGBTI si intendono Lesbiche, Gay, Bisessuali, Transgender e Intersessuali.

Per maggiori informazioni, visitare il sito del comune di Bogotà

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *