2 agosto 2017. 85 ricordi per 85 storie in 85 luoghi

Costruire una memoria viva delle 85 vittime della strage della stazione di Bologna del 2 agosto 1980. Farlo attraverso la composizione di 85 storie che racconteranno la storia di una delle vittime dell’attentato e rappresentarle in 85 luoghi della città.  Questo è il progetto ideato dall’Assemblea Legislativa dell’Emilia Romagna per il quale ha creato “Cantiere 2 agosto”.

Il progetto nasce dalla collaborazione tra l’Assemblea legislativa e l’Associazione Familiari Strage Stazione di Bologna 2 agosto   1980, sottoscritta nel 2008 e rinnovata nel 2016.  Insieme le 2 istituzioni portano avanti programmi rivolti alle nuove generazioni e a tutta la cittadinanza, attraverso interventi didattici nelle scuole e nelle università, per raccontare gli anni di piombo a chi non li ha conosciuti con iniziative di conoscenza e riflessione sul tema del terrorismo degli anni ’70 soprattutto in Emilia Romagna e sull’importanza della memoria.

Cantiere 2 agosto è aperto ai narratori,  non necessariamente professionisti, che le rappresenteranno nei diversi punti di Bologna il 2 agosto 2017, da mezzogiorno a mezzanotte.

Il reclutamento è in corso è terminerà il 31 gennaio 2017. Coloro che vorranno partecipare dovranno inviare una e mail con i loro dati, specificando  la loro motivazione, all’indirizzo e mail:  cantieredueagosto@gmail.com.

Una volta selezionati, i narratori sceglieranno, dalle schede archiviate dall’Associazione, la biografia dalla quale sviluppare il proprio racconto, che dovrà avere la durata massima di 4 minuti e seguire un percorso di formazione teatrale

Il progetto richiede l’adesione di tutta la cittadinanza affinché ci sia la disponibilità degli spazi e di viveri nel corso della manifestazione commemorativa.

Cantiere 2 agosto è curato dal regista Matteo Belli che si avvale della consulenza della storica Cinzia Venturoli, che ha raccolto le biografie delle vittime.

Il programma prevede 3 incontri collettivi pubblici: a febbraio per decidere con Belli e Venturoli la metodologia di lavoro; a maggio per valutare lo stato dell’arte; il primo di agosto, la sera della vigilia delle rappresentazioni.

Oltre all’indirizzo mail, già citato, per ulteriori informazioni ci si può rivolgere alla pagina Facebook dell’iniziativa.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.