11 ottobre 2017. Giovani donne in lotta

11 ottobre - ragazze e bambine - guerraDal 2012, l’11 ottobre è celebrato come la Giornata Internazionale delle bambine e ragazze con l’obiettivo mettere in risalto e affrontare le esigenze e le sfide delle donne in tenera età e adolescenti, promuovendo il loro empowerment e l’adempimento dei diritti umani.

Quest’anno il tema della giornata delle bambine è: EmPOWER girls: Before, during and after conflict.  Ogni 10 minuti in qualche parte del mondo, un adolescente donna muore come risultato di una violenza. Nelle zone di guerra e di conflitti è molto probabile che il 90% delle ragazze non abbia la possibilità di andare a scuola, compromettendo così il loro futuro, le loro prospettive di condurre una vita autonoma e realizzata. In tutto il mondo le ragazze stanno alzando la loro voce, lottando per i loro diritti e per costruire delle comunità pacifiche e coese.

128,6 milioni di persone in crisi dovuto alla guerra, ai cambiamenti climatici e polla rovertà.  Più dei tre quarti sono donne e bambini.

L’Onu ha creato dei centri di formazione per potenziare le competenze e le conoscenze delle donne (UN Women-supported training and community centre). Sul sito unwomen.org, la sezione From where I stand (Da dove sono), leggiamo storie di ragazze che accendono una speranza per un mondo egualitario.

Lamija Gutic - 11 ottobre - SarajevoLamija Gutić (nella foto a lato), 16 anni di Sarajevo spiega come il quarto punto di Sustainable Development Goal (Gli Obiettivi Sostenibili dell’Agenda Onu per il 2030) sia fonte di ispirazione e come attraverso le sue competenze digitali stia promovendo l’empoverment delle donne e delle ragazze. Il programma per l’agenda 2030 sullo sviluppo sostenibile mette al centro del 4 punto, la qualità dell’istruzione e al 5 punto, l’uguaglianza di genere.

In occasione della giornata mondiale delle bambine, Terre des hommes ha presentato a Roma il Dossier Indifesa alla sua sesta edizione, collegato alla campagna Indifesa che mira a tutelare le bambine, le mamme bambine, le ragazze violentate, le  vittime di tratta e di ogni disagio. Milano e Roma, assieme a Bari, Bologna, Brescia, Cremona, Genova, Napoli e tanti altri Comuni italiani si tingono di arancione in segno di adesione alla #OrangeRevolution, ospitando eventi per la celebrazione della Giornata mondiale delle bambine e delle ragazze

Indifesa ha posto al centro della propria azione la protezione delle bambine e delle ragazze e avviato un’intensa attività di sensibilizzazione e prevenzione delle discriminazioni e della violenza di genere in Italia e nel mondo.

 

Foto di copertina: tratta dall’ Ajyal Youth Film Festival 2015

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *