Categoria: Ricerca

0

Sigaretta elettronica. È tutta una questione di personalizzazione

Uno studio italiano sulla sigaretta elettronica guidato dall’Università di Bologna, conferma che svapare – pur comportando un livello di rischio inferiore alla sigaretta tradizionale – “non è a rischio zero”. I dispositivi evoluti possono essere regolati dagli utilizzatori e tale personalizzazione insieme alla varietà dei liquidi aromatizzati scelti o arbitrariamente aggiunti rende la tossicità variabile e individuale

0

Autismo. La sperimentazione italiana di un farmaco studiato per le persone affette da autismo

Il balovaptan – sviluppato da p-RED, l’unità di ricerca della Roche con sede in Svizzera – è un nuovo farmaco e il primo specifico per combattere i disordini dello spettro autistico. Presto sarà sperimentato anche da 4 centri regionali italiani su pazienti adulti con funzionamento intellettivo nella norma

0

Rotte sicure per orizzonti di salute

Sulle rive del lago di Como il XXXI Congresso Nazionale, dal 24 al 27 ottobre 2019 si svolgerà il XXXI Congresso Nazionale della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS). Si confronteranno oltre 150 relatori, tra pediatri ed esperti nel campo dello sviluppo psicofisico dei bambini e della diagnosi e terapia delle malattie dell’infanzia per tracciare la strada migliore per garantire la salute ai bambini, nelle varie fasi della loro età evolutiva

0

Italia. Il primo trapianto di vertebre umane

Per la prima volta al mondo è stato eseguito il trapianto di una parte della colonna vertebrale: 4 vertebre lombari sostituite non da una protesi ma da vertebre umane. L’intervento chirurgico è stato eseguito il 6 settembre 2019 dal team dell’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna, guidato dall’oncologo Alessandro Gasbarrini

0

Un farmaco per ricostituire la massa ossea

Un farmaco in grado di curare l’osteoporosi: questo potrebbe essere il traguardo a breve termine dopo l’individuazione della responsabilità del recettore A2b dell’adenosina e alla sua capacità (fra le tante) di favorire la crescita ossea. Il risultato ha superato positivamente la sperimentazione sui roditori

0

Emofilia dalla A alla Z. Dalla gioco terapia allo sport agonistico

Il mondo dell’emofilia raccontato da una madre di un bambino che nonostante sia affetto da emofilia A di tipo grave diventa un atleta. È il libro Emofilia dalla A alla Z, dalla gioco terapia allo sport agonistico, scritto da Brianna Carafa d’Andria, appena presentato a Milano e disponibile presso le associazioni pazienti e nei Centri Emofilia. Il testo è rivolto ai genitori e a quanti si avvicinano per la prima volta a questa rara patologia genetica del sangue