Categoria: mondi e orizzonti

0

Kurdistan. Una data storica

Il 25 settembre 2017 il Kurdistan iracheno si è recato alle urne per il referendum sull’indipendenza. Complessivamente i curdi oscillano tra i 20 e i 30 milioni, rappresentando uno dei maggiori gruppi etnici privi di nazionalità

0

Zannah Mustapha l’insegnante nigeriano che sfida Boko Haram

L’insegnate nigeriano Zannah Mustapha ha fondato una scuola che raccoglie tutti i bambini rimasti soli a causa dell’azione terroristica dell’organizzazione Boko Haram che da anni imperversa nella Nigeria del nord-est e nei Paesi confinanti provocando morti e sfollati. Dal 2007, Mustapha e la sua squadra è riuscito a mantenere la scuola sempre aperta anche nei momenti più duri del conflitto. L’UHCR gli ha assegnato il Nansen Refugee Award 2017

0

Peace drums per il Mar Mediterraneo

Concerti sulla sabbia bagnata dal mare nel giorno di sabato 23 settembre 2017. Sulle onde del mare Mediterraneo voleranno cento, mille Peacedrums, tamburi di pace che risuoneranno a Lampedusa con la partecipazione di 15 nazioni. Evento trasmesso in streaming.

0

Aung San Suu Kyi, il discorso che non convince

Per la prima volta Aung San Suu Kyi, leader del Myanmar e premio Nobel per la Pace, con un discorso pubblico affronta della situazione dei Rohingya dopo la crisi dell’agosto 2017. Parole costernate ma poco promettenti. Le razioni dell’Onu, del Dalai Lama e dell’opinione pubblica

0

Rohingya. 379mila rifugiati in 20 giorni

Di giorno in giorno, aumenta in forma esponenziale, il numero dei rifugiati Rohingya in Bangladesh, dopo l’inasprimento della crisi dell’agosto 2017. Secondo il Segretario Generale dell’Onu la questione della minoranza etnica rischia di destabilizzare l’intera regione

0

Aumenta il numero degli Stati che riconoscono il terzo genere

Nel corso dell’estate 2017 gli Stati dell’Oregon, Canada e Malta hanno introdotto la legge che permette di indicare sui documenti il proprio genere, oltre alle consuete F o M, anche la X, riconoscendo il terzo genere. I Paesi che li hanno preceduti. Non solo un diritto ma anche un modo per attenuare discriminazioni e maltrattamenti