Categoria: lavori e ricerca

0

Scoperto il primo dolmen artistico in Medio Oriente

Gli scavi a nord della Galilea hanno fatto emergere un dolmen di 4000 anni fa, con decorazioni artistiche incise sul tetto, come mai riscontrati nella zona. Il complesso delle decorazioni sono state giudicate misteriose e la grandezza del dolmen fa presupporre l’esistenza di una società stabile con una cultura organizzata dell’età del bronzo di cui si sono perse le tracce.

1

Diagnosi pre-impianto per prevenire una malattia rara

In occasione della Giornata delle Malattie Rare, IVI (Istituto Valenciano di Infertilità) fa il punto sulla diagnosi genetica preimpianto nella riproduzione assistita. Una forma di prevenzione primaria che aiuta le coppie nel momento in cui decidono di mettere al mondo un bambino.

0

Gli archeologi della “Città bruciata” camminano con lo sguardo in alto

Come nasce un progetto di ricerca tra due paesi, apparentemente, distanti come l’Italia e l’Iran? La spedizione al sito archeologico Shahr-e Sokhta, la “città bruciata” ci testimonia come la conoscenza sia un autentico ponte solidale che abbatte muri e pregiudizi. Ce ne parla il prof. Enrico Ascalone, studioso del Vicino Oriente che consiglia ai futuri archeologi di camminare guardando sempre in alto.

0

Dal Medioevo al terzo millennio. Car Pooling avanti tutta

Il car pooling, condivisione di una macchina tra un gruppo di persone che compiono lo stesso tragitto, in Italia si va sempre più diffondendo grazie anche all’introduzione delle piattaforme web e delle app. Con ottimi risultati di risparmio individuale, energetico e ambientale. E formando nuove realtà lavorative. Nel 2016, solo con i dati di unil car pooling aziendale, con 16.500 tragitti casa-lavoro si sono risparmiati 646.900,82 chilometri pari a 105.670 chilogrammi di C02 non emessa.

0

Rari ma mai invisibili. Uniamo la voce

Il 29 febbraio (o 28 febbraio) si celebra la Giornata delle malattie rare, una campagna di sensibilizzazione internazionale che ha l’obiettivo di accrescere la consapevolezza e l’informazione sulle malattie rare e sul loro impatto nella vita di chi ne è colpito e in quella dei loro familiari. Tante le iniziative in tutta Italia. Rari sì, ma non invisibile.

0

Programma Emso: lettura delle acque degli oceani

Quando ci avviciniamo alla divulgazione scientifica, ogni parola, ha il suo valore, la sua connotazione, la sua ragione di essere. Non è quindi un’inezia, la prima cortese correzione che mi rivolge, Laura Beranzoli, dirigente tecnologo dell’Ingv (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia). Solo l’inizio di un affascinante viaggio: il programma Emso che studia le acque degli oceani per leggere ed interpretare i fenomeni geofisici, climatici e la loro ri-caduta sull’uomo.