Categoria: diritti e costumi

0

La sicurezza di vivere in una società consapevole

Responsabilità sparse e diffuse per la tragedia di Corinaldo che abbracciano ogni sfera della nostra società zoppicante: imprenditori, professionisti, genitori, docenti, studenti. Essere cittadini consapevoli dei propri spazi, della propria salute e sicurezza, è l’unica via per renderci davvero liberi e, per quanto possibile, sicuri

0

Dopo il Comune anche la Regione. La Lombardia chiede di coltivare la cannabis terapeutica

Dopo il Comune anche la Regione chiede al Governo che la Lombardia possa essere il nuovo polo produttivo e di ricerca della cannabis terapeutica. Il 4 dicembre 2018 il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità la mozione che prevede la coltivazione della canapa medica, finora ricavata soltanto dalla piantagione dello stabilimento militare di Firenze la cui produzione è seriamente insufficiente alle necessità dei malati

0

Modifiche del congedo maternità: un’opportunità o uno svantaggio?

Cambia il congedo maternità, le lavoratrici che lo vorranno potranno lavorare fino alla data del parto e prendere i 5 mesi previsti di astensione dal lavoro retribuiti subito dopo la nascita del bambino. Una terza possibilità che si aggiungono alle 2 già esistenti. Ma non per tutti si tratta solo di una scelta in più. E il pensiero va alle precarie e dipendenti delle piccole aziende private

0

10 dicembre. Diritti a testa alta

A 70 dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo le organizzazioni ActionAid Italia, Amnesty International, Caritas Italiana, Emergency e Oxfam Italia organizzano per il 10 dicembre nelle piazze di oltre 80 città italiane la manifestazione ‘Diritti a Testa Alta’, la fiaccolata per celebrare insieme la ricorrenza, ribadirne i valori e contrastare le nuove forme di razzismo e la criminalizzazione della solidarietà

0

30 novembre. No alla pena di morte

Il 30 novembre torna puntale la manifestazione Cities for Life – No to death penalty, oltre 2mila città illumineranno i loro monumenti contro la pena di morte. Secondo il rapporto di Amnesty International 2018, sono più di due terzi i Paesi al mondo che hanno abolito la pena di morte “per o nella pratica”. Ma in molti Paesi la pena capitale è ancora in vigore e non risparmia i minori