Autore: Redazione abbanews

0

10 dicembre. Diritti a testa alta

A 70 dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo le organizzazioni ActionAid Italia, Amnesty International, Caritas Italiana, Emergency e Oxfam Italia organizzano per il 10 dicembre nelle piazze di oltre 80 città italiane la manifestazione ‘Diritti a Testa Alta’, la fiaccolata per celebrare insieme la ricorrenza, ribadirne i valori e contrastare le nuove forme di razzismo e la criminalizzazione della solidarietà

0

30 novembre. No alla pena di morte

Il 30 novembre torna puntale la manifestazione Cities for Life – No to death penalty, oltre 2mila città illumineranno i loro monumenti contro la pena di morte. Secondo il rapporto di Amnesty International 2018, sono più di due terzi i Paesi al mondo che hanno abolito la pena di morte “per o nella pratica”. Ma in molti Paesi la pena capitale è ancora in vigore e non risparmia i minori

1

Global Compatc for Migration. Il primo patto mondiale sulle migrazioni

Il 10 e l’11 dicembre 2018 Marrakech ospiterà il vertice per l’adozione del ‘Global Compact for Migration’, il documento per una migrazione sicura, ordinata e regolare, approvato dai Paesi membri delle Nazioni Unite il 19 settembre 2016, primo patto mondiale raggiunto dalla comunità internazionale. I criteri basilari stabiliti e gli obiettivi che si propone

0

Nuovi finali – contro gli stereotipi di genere

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne 2018, 25 novembre, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca lancia il concorso nazionale Nuovi finali – le scuole contro la violenza sulle donne, rivolto agli studenti delle scuole secondarie di I e II grado.

0

MyTutela. L’app contro abusi, violenza, stalking e bullismo con valore legale

My Tutela l’app a supporto di vittime di abusi, violenza, stalking e bullismo. Raccoglie e archivia in cloud sms, telefonate, email, chat, whatsapp, immagini e video proteggendo così i dati anche nei casi in cui gli stessi siano cancellati o l’apparecchio danneggiato. Salvati in modalità forense i dati hanno valore legale, essendo l’app riconosciuta dalle Forze dell’Ordine