Autore: Amanda Coccetti

Liu Xiaobo 0

“Io non ho nemici”. In ricordo di Liu Xiaobo

Premio Nobel per la pace, ritorna in Cina per sostenere il Movimento dei giovani di Tienanmen, ha 33 anni ed è già docente universitario. Nella sua lettera in occasione della consegna del Premio Nobel a cui non poté assistere, e fu letta dall’attrice svedese Liv Ulmann dichiarò che quella data fu per lui, un momento di svolta. Il destino di un uomo e di una nazione.

Roma capoccia 0

Il bivio de Roma Capoccia

L’estate torrida romana ci getta in faccia tutti i malesseri, le situazioni patologiche di una capitale che capitola. Dai mezzi pubblici, alle vie dissestate, alle opere in-compiute. Tuttavia si può immaginare un colpo di coda in una città dall’identità scomparsa? Sognare è lecito, ma non basta. Proviamo a passare “dal sogno all’obiettivo”.

Piero Ottone sorriso 0

Vizi & virtù di un grande giornalista. Qualcosa da sognare

Il 16 luglio 2017 scade il termine per presentare la candidatura al “Next Generation of Science Journalists”, un importante occasione per il giornalismo scientifico, ma ha ancora un valore la professione del giornalista? Attraverso le parole di un nume tutelare del giornalismo ci ri-appropriamo del senso di essere e fare il giornalista con “Vizi & Virtù”.

Arroganza della corruzione 0

L’arroganza della corruzione e le sue declinazioni

La corruzione è il concentrato supremo dell’empia arroganza dell’uomo. Un distillato di superbia e onnipotenza che si annida nella mente e nell’anima degli uomini meschini e deboli e a cui porre un rimedio giuridico, è un primo passo verso la civiltà. L’accusa al cardinale Pell di pedofilia è l’ennesimo “episodio” che ci obbliga ad ascoltare la voce sociale ed individuale.

No alla vendita dei cellulari ai minori dei 13 anni 0

No alla vendita dei cellulari ai minori di 13 anni

Timothy Farnum è un anestesista di Denver (Colorado), padre di cinque figli che ha concepito una proposta di legge per stabilire limiti legali per la vendita di smartphones ai ragazzi minori di 13 anni. Inno al proibizionismo o tentativo giuridico di regolarizzare un’anomalia sociale?