Autore: Alessandra R.C. Lazzeri

0

Piero Martinetti. Il coraggio della coerenza

Piero Martinetti è stato uno dei 12 professori universitari, su 1200, che nel 1931 si rifiutò di prestare giuramento di fedeltà al fascismo; un gesto che gli procurò la perdita della cattedra e l’esclusione da ogni Università e Associazione culturale del Paese. Combattè tutta la vita in nome della libertà di pensiero. Il 5 marzo 2018, l’Università degli Studi di Milano, dove Martinetti insegnò, gli rende omaggio con una serie di eventi aperti a tutta la cittadinanza

0

Sos, in Europa è tornata la censura

Censura morale contrasta l’arte di Egon Schiele, censura politica chiede il ritiro di un ‘installazione dell’artista spagnolo Santiago Sierra. Cosa sta accadendo alla libertà d’espressione e artistica nella libera e libertaria Europa?

0

Per l’Onu il pensiero di Don Milani è la migliore campagna promozionale per lo Sviluppo Sostenibile

In occasione della Giornata Mondiale della Giustizia torna nelle sale il film documentario Barbiana ’65 – La lezione di Don Milani, con il sostegno del Miur e dell’Onu. Perché per le Nazioni Unite il pensiero di Don Lorenzo è universale ed è la migliore campagna promozionale dei 17 obiettivi dello Sviluppo Sostenibile

0

Indonesia. La prima scuola islamica per transgender

In Indonesia, il Paese con il maggior numero di musulmani, sorge, forse l’unica, sicuramente la prima madras per transgender al mondo: la Pondok Pesantren Waria Al-Fatah. Mentre in Bangladesh un gruppo di religiosi ha firmato una sharia che riconosce i diritti civili dei transgender compreso il matrimonio. Testimonianze di una cultura islamica in fermento, ben lontana dall’essere quel monolite di pensiero che alcuni credono che sia

0

Fernand Jacopozzi, l’italiano che fece di Parigi la Ville Lumière

Se Parigi è famosa al mondo come la Ville Lumière, la città della luce, lo deve, in gran parte, a Fernand Jacopozzi, geniale elettricista autodidatta, fiorentino emigrato in Francia che inventò una falsa Parigi per salvarla dalla Grande Guerra, volle illuminare la Torre Eiffel e poi i monumenti di tutta la città