Autore: A cura di A. Rossi

0

Elvis Chidera. Una storia del XXI secolo

Elvis Chidera: dalla Nigeria rurale al Mit di Boston. Talento naturale, tenacia e determinazione certamente, ma senza il web Elvis non sarebbe riuscito a realizzare il suo sogno di giovane che, senza lasciare la sua terra, impara si forma e lavora per sé e per lo sviluppo della sua Africa. Una storia del XXI secolo.

0

Il doppio anniversario della Giornata mondiale della salute 2018

Il 7 aprile è la Giornata mondiale della salute che nell’edizione 2018 saluta 2 anniversari: i 70 anni dall’entrata in vigore dell’OMS e a dicembre i 40 anni dall’approvazione della legge italiana 883 che garantisce all’accesso gratuito alle cure per tutti. Un sistema sanitario pubblico considerato tra i migliori del mondo. Ma è ancora così?

0

Mary Cassatt. Un’impressionista americana a Parigi

Mary Cassatt, una delle rare pittrici impressioniste e l’unica statunitense, fu donna libera, indipendente e molto famosa in vita, ma invisa dai critici suoi conterranei. Il tempo ha eclissato il suo nome e la sua influenza artistica. Ora un’importante retrospettiva a Parigi la riscatta dall’oblio e le restituisce l’importanza che merita

0

Il laboratorio che trasforma le nuvole in acqua potabile

In Sud America un organismo internazionale ogni anno raccoglie da tutto il mondo e seleziona progetti tecnologici e innovativi per risolvere problemi concreti socio-economici e volontari per la loro sperimentazione. Perché, dice, la società avanza più rapidamente delle istituzioni e nel mondo i talenti e le idee sono meglio distribuite delle opportunità. Obiettivo, quindi, rendere le buone idee opportunità per il benessere dell’umanità. Il primo passo verso la pace

0

L’Islanda va alla guerra, per la sopravvivenza della propria lingua

La lingua islandese rischia l’estinzione sopraffatta dall’inglese che i ragazzi dell’isola nordica usano per parlare fra loro. La colpa non è tanto della lingua anglosassone, tanto del suo impatto travolgente per l’uso costante dei dispositivi tecnologici. Le conseguenze? Avanza una generazione senza lingua madre, mentre nell’infanzia diminuiscono i tassi di alfabetizzazione